Italicum: Damiano, no a fiducia, ma va votato

Intanto aprire confronto su ‘aperture’ sul Senato (ANSA) – ROMA, 19 APR – “Sulla legge elettorale evitiamo che ci sia una drammatizzazione”. Lo dichiara Cesare Damiano, deputato del Partito Democratico.

“Il Governo – continua Damiano – eviti di evocare il ricorso alla fiducia che renderebbe piu problematico il voto finale a favore dell’Italicum. Dobbiamo garantire un normale svolgimento del dibattito parlamentare e continuare il confronto nel Pd per chiarire se esistono o meno le aperture del Premier Renzi sul Senato. Si tratta di uno spiraglio che spianerebbe la strada alla legge elettorale”.

“In ogni caso, terminato il confronto parlamentare, quale che sia l’esito, l’Italicum andra’ votato come richiede la logica democratica”, conclude Cesare Damiano. (ANSA).

 

PH 19-APR-15 19:36 NNNN

 



Whirlpool: Damiano, bene governo.Rispettare accordi licenziamenti

(AGI) – Roma, 18 apr. – “E’ positivo il fatto che il premier Renzi abbia deciso di aprire un confronto con la Whirlpool sul piano industriale”, dichiara Cesare Damiano, presidente della commissione Lavoro alla Camera. “Dopo i casi di Terni, Ilva ed Electrolux che – spiega – sono stati avviati sulla strada di una giusta soluzione grazie all’intervento del governo, si tratta ora di affrontare il problema del settore degli elettrodomestici in una ottica industriale e occupazionale”.

“In ogni caso, gli accordi che garantivano per l’Indesit i non licenziamenti fino al 2018, vanno rispettati”, conclude Damiano. (AGI) Red/Bal 181842 APR 15

 

NNNN


Jobs act: Damiano, banche chiariscano condizioni mutui

(ANSA) – ROMA, 18 APR – “Anche il ministro Poletti ha chiesto al sistema bancario, come abbiamo fatto noi in precedenza, se verranno concessi i mutui ai nuovi assunti con il contratto a tutele crescenti. Anche in questo caso c’e’ stata una risposta positiva arrivata dal consigliere delegato di Intesa San Paolo Carlo Messina”. Lo dice Cesare Damiano, presidente della Commissione Lavoro della Camera. “Si tratta – spiegaDamiano – di un fatto importante che fa compiere un passo avanti all’autonomia e alla dignita’ delle giovani generazioni. Non dover piu’ essere accompagnati dai parenti piu’ stretti, con un lavoro stabile o con la pensione, per poter ottenere un prestito dalla banca, evita una intollerabile umiliazione della quale i giovani con un lavoro precario hanno a lungo sofferto”.

“Rimane un ultimo punto da chiarire: non vorremmo – osserva Damiano – che le banche suggerissero, pena la non concessione del mutuo, l’accensione di una polizza di assicurazione (non obbligatoria) contro il rischio di licenziamento. Si tratterebbe di un intollerabile aggravio di costi che farebbe rientrare dalla finestra quello che si e’ fatto uscire dalla porta”.

“E’ su questo punto che stiamo ancora aspettando un chiarimento”, conclude il presidente della commissione Lavoro della Camera.(ANSA).

 

SES 18-APR-15 18:12 NNNN

 


Italicum: Damiano, ok al confronto ma poi votare la legge

(ANSA) – ROMA, 18 APR – “Sarebbe utile che il premier Matteo Renzi chiarisse il suo punto di vista sulle riforme”. Lo afferma Cesare Damiano, deputato del Partito Democratico.

“All’ipotesi di una sua apertura su un possibile cambiamento della legge costituzionale – spiega – ha corrisposto un ‘no a qualsiasi scambio’ da parte degli ambienti di Palazzo Chigi. Noi continuiamo a credere che la via del dialogo e dell’accordo sarebbe preferibile a quella dello scontro. Trovare un giusto equilibrio tra legge elettorale e riforma della Costituzione spianerebbe la strada all’Italicum. In caso contrario – continuaDamiano – rimane quella della battaglia parlamentare: nella lettera inviata a Renzi i deputati di Area Riformista hanno sollevato un solo problema, quello dei parlamentari nominati, che potrebbe diventare un emendamento. In ogni caso, alla fine del confronto nell’Aula di Montecitorio, e quale che sia il risultato, l’Italicum andra’ votato come vuole la logica democratica”. (ANSA).

 

IRA-COM 18-APR-15 16:29 NNNN



Whirpool: Damiano, governo intervenga

(ANSA) – ROMA, 17 APR – “La crisi Whirlpool-Indesit, che scaricherebbe pesanti licenziamenti soprattutto sulla Campania, ha bisogno di un intervento del Governo ai massimi livelli, come e’ avvenuto per altre crisi industriali”. Lo dichiara Cesare Damiano, presidente della Commissione Lavoro della Camera.

“Gli accordi Indesit – continua Damiano – che non prevedevano licenziamenti fino al 2018, vanno rispettati. Gli effetti dei processi di ristrutturazione ancora in corso potrebbero causare forti criticita’”. “Gli ammortizzatori sociali, quando nel 2017 non ci saranno piu’ la Cassa integrazione in deroga e la mobilita’ e l’indennita’ di licenziamento passera’ da 24 mesi a 18, non saranno sufficienti per affrontare i problemi occupazionali”, conclude Cesare Damiano.

(ANSA).

 

DEL 17-APR-15 17:28 NNNN