Parere su spending review, ordine del giorno e testo della proposta di legge sui requisiti per la fruizione delle deroghe in materia di accesso al trattamento pensionistico

Cliccando qui è possibile consultare il testo del parere approvato in Commissione Lavoro sulla Spending Review e, cliccando qui, dell’ordine del giorno accolto ieri in Aula, sottoscritti dal nostro gruppo parlamentare e dai gruppi che sostengono il governo.

Inoltre, cliccando qui, il Testo unificato, approvato ieri dalla Commissione Lavoro, nella sua stesura definitiva, con il voto di tutti i gruppi, compresi quelli di opposizione, relativo ai “Requisiti per la fruizione delle deroghe in materia di accesso al trattamento pensionistico”, che ha l’obiettivo di dare soluzione alle tante problematiche relative ai lavoratori rimasti senza stipendio e senza pensione a seguito della “riforma Fornero”.


0 pensieri su “Parere su spending review, ordine del giorno e testo della proposta di legge sui requisiti per la fruizione delle deroghe in materia di accesso al trattamento pensionistico

  1. andare in pensione con il calcolo contributivo,e’ l’ennesimo furto perpetrato ancora una volta ai danni dei cittadini italiani.cari politici e governo dei professoroni i cittadini dicono basta….!!!!!
    siamo stufi e incazzati per le rapine decretate da questo governo,non provate a ricattarci con questa ennesima forma di ladrocinio,mentre voi continuate a consumare a gratis ostriche e champagne.

    il sistema contributivo andrebbe semmai applicato ai nuovi ma non a coloro che hanno iniziato a lavorare 35 anni fa’.vi piacerebbe vero scipparci ancora un 40-50% in meno sulle pensioni e sui soldi da NOI PAGATI.LADRI……….E AFFAMATORI DEL POPOLO.

  2. questo governo deve andarsene,sta’ facendo piu’ danni che carlo in francia,le riforme fatte fino ad ora sono tutte basate sulla repressione,
    come se gli italiani fossero tutti dei criminali,la repressione fiscale non ha eguali nel mondo,praticamente e’ una specie di condanna a morte ma solo per chi e’ in difficolta’,invece per i grandi evasori o evasori totali che portano miliardi all’estero, QUESTI QUI’,SEMPRE loro,governo e partiti che lo sorreggono hanno alzato bandiera bianca,intanto LORO,si ritrovano a loro insaputa proprietari di case e ville da sogno e continuano imperterriti senza vergogna.gli italiani sono indignati a liovelli mai visti prima e finche’ dura fa’ verdura.le ultime riforme in cantiere di questo governo sono uno schiaffo all’intelligenza dei lavoratori,della riforma pensioni meglio non parlarne,un aborto simile non esiste al mondo.vergognaaaa,vergogna……!!!!

  3. W BEPPE GRILLO,ha fatto bene a cantargliele a bersani,ma veramente questi babbioni ce li dovremo sopportare a vita?ma dove erano i partiti che appoggiano questa maggioranza,nel momento in cui la minestra fornero,scienziata in economia ha partorito una riforma pensioni da pura dittatura,ed ora, QUESTI ,SANGUISUGHE DI STATO,prima delle elezioni vorrebbero farci credere,che solo ora si sono accorti che la riforma delle pensioni fa acqua da tutte le parti,penalizzando ancora di piu’,col contributivo – 32%, chi ci vuole andare in anticipo.buffoni…!!!menzogneri,avete spolpato l’itl’italia e continuate imperterriti ad accanirvi ancora sull’oosso,andate fuori dalle b…lle vampiri di stato.

  4. questo stato non e’ piu’ da tempo dalla parte dei cittadini,vuole portarci alla fame e ridurci come ai tempi di robin hood.ma passando di palo in frasca,vi e’ mai accaduto di fare la fila ad EQUITALIA DELLO SGHERRO BEFERA?AVETE MAI POTUTO PARLARE CON UN FUNZIONARIO O UN DIRETTORE????non credo….!!!!quando abbiamo una cartella da pagare ,che magari per difficolta’ economiche non abbiamo potuto pagare,potete spiegare a qualcuno i motivi,pezzi di carta alla mano,per i quali non abbiamo potuto pagare?non credo.ti dicono che devi pagare e basta,e lo sgherro befera ha detto che equitalia applica la legge,ma nche lo sceriffo di nottingham applicava la legge…..LA SUA…!!!
    devi

  5. non cadiamo nei ricatti fatti da personaggi che vogliono ancora una volta togliere dei diritti acquisiti dei lavoratori tutti sia dipendenti che autonomi.qui si sta’ capestando la costituzione,ma forse,LORO POSSONO,questa riforma spietata e vigliaccamente approvata anche dai partiti che sorreggono questo governo deve essere rivista totalmente e farla con le vecchie norme e anche dare gradualita’ maggiori,ma attenti….noi ,noi tutti disperati,non vogliamo piu’ alchimie politiche o ricatti per farci fregare ancora una volta da questi mariuoli della politica t.e per favore non riempitevi piu’ la bocca con le future generaziioni in quanto fino ad ora i figli sono stati e saranno mantenuti dai loro padri e nonni e non dallo stato che dei nostri giovani se ne fraga egregiamente.

  6. se parliamo di equità contributiva allora tutti quelli che hanno contribuito per 40 anni con una età di 60 anni, ovvero quota 100 nel 2012 e successivi, hanno il sacrosanto diritto di avere una pensione PIENA, senza alcuna decurtazione.

  7. e una vergogna che a noi cittadini comuni ci tagliate tutto e voi rimanete sempre priviligiati non volete la patrimoniale avete la scorta eora come ora mangiate sulle spalle dei cittadini comuni che con 1200euro devono vivere