PENSIONI: DAMIANO, “APE ENTRI IN VIGORE DAL PRIMO MAGGIO”

(ANSA) – ROMA, 31 GEN – “Il Governo sta esaminando varie ipotesi per rispondere alla richiesta della Unione Europea di una misura correttiva del Bilancio pari a 3,4 miliardi di euro. Gentiloni e Padoan vogliono evitare procedure di infrazione e, al tempo stesso, non vogliono pregiudicare la crescita dell’economia”. Lo dichiara Cesare Damiano, Presidente della Commissione Lavoro alla Camera. “Al Governo – prosegue – diciamo con chiarezza che va evitata l’ipotesi, che ogni tanto appare, di un intervento sull’Anticipo pensionistico per fare risparmio. L’APE deve entrare in vigore dal primo maggio di quest’anno e su questo non si discute: se qualcuno pensa che uno spostamento in avanti di 6 mesi farebbe risparmiare circa 500 milioni di euro, se lo tolga dalla testa”. “Una scelta di questo genere avrebbe pesanti ripercussioni sociali e vanificherebbe l’accordo tra Governo e sindacati sulla previdenza”, conclude. (ANSA).