PENSIONI: DAMIANO, “DI MAIO TRADISCE PROMESSE A ESODATI”

(ANSA) – ROMA, 6 GEN – “La ‘bozza’ del Decreto su pensioni e Reddito di cittadinanza sta circolando vorticosamente e piovono numerosi commenti. Come tutte le bozze, non è definitiva. Subirà ancora dei cambiamenti e dovrà soprattutto superare l’esame della Ragioneria: la cosiddetta ‘bollinatura’”. Lo dichiara Cesare Damiano, dirigente del Partito Democratico. “Noi ci limitiamo – continua – a segnalare alcune promesse che non vengono mantenute: che fine ha fatto la nona salvaguardia degli esodati, che riguarda circa 6.000 lavoratori? Di Maio, il 18 ottobre scorso, in un incontro con i comitati degli esodati, aveva fatto una promessa solenne. Non è stata mantenuta. La proroga dell’Ape sociale non è sufficiente se non consente anche ai disoccupati che non hanno utilizzato gli ammortizzatori sociali, di poter accedere alla normativa”. “Altrimenti, si rischia di non spendere le risorse stanziate. E’ già capitato l’anno scorso. E non è un caso che siano proprio i disoccupati a fare le maggiori richieste di accesso all’Ape sociale. Il Governo faccia queste correzioni”, conclude. (ANSA).