MINACCE A MENTANA: DAMIANO (PD), NON SOTTOVALUTARLE

(ANSA) – ROMA, 17 GEN – “La gravità delle minacce rivolte a Enrico Mentana e ad altri giornalisti non va assolutamente sottovalutata”. Lo dichiara Cesare Damiano, leader dei Laburisti del Pd, a proposito della lettera minatoria ricevuta dal direttore del tg di La7 Enrico Mentana. “Ciò, innanzitutto – continua – perché tali minacce sono volte a intimorire dei giornalisti, ovvero dei professionisti dalla cui libertà di lavorare serenamente dipende in buona misura la possibilità stessa di tutti i cittadini di essere quotidianamente informati sulle vicende politiche, economiche e sociali. In secondo luogo, osservo che la firma della lettera minatoria, in cui al simbolo nazista della svastica si aggiunge una nota invettiva neofascista, chiarisce in modo inequivocabile che tali minacce provengono dai settori eversivi dell’estrema destra. In terzo luogo, perché è evidente che oggi in Italia, come in altri Paesi dell’Occidente, dagli Stati Uniti alla Polonia, passando per il Regno Unito, c’è un’estrema destra che si sente legittimata a imboccare la strada della violenza a causa dell’incauta spudoratezza del discorso politico portato avanti dalle forze sovraniste”. “Ci attendiamo che le autorità inquirenti si mostrino capaci di individuare al più presto gli autori di queste minacce e di assicurarli alla Giustizia. Ai giornalisti tutta la nostra solidarietà”, conclude. (ANSA).